L’ABBRACCIO

– Commemoro me stesso il mio respiro, comprendo le ragioni del mio addio. Fumo, con occhi spenti, la sera trascina i ricordi giù per l’ingresso. Addio mia dolce dama, col cuore spento nella lampada ad olio. Addio mia bianca sfera, col futuro scritto con errori di ortografia. Addio, se mi è permesso se l’inizio fù un codardo respiro e la … Continua a leggere