Ora

Conosco molta gente che scrive bene, usando termini appropriati e giusti, ritagli di discorsi e canzoni, spostando dallo schermo, immagini ed emozioni. Usano congetture, si lodano con le parole versandosi anfore d’oro sulle mani e sul corpo. Poi c’è chi crea, che cerca forme nuove, chi trasforma una parola d’uso comune, in un opera lirica o rock. La poesia oggi … Continua a leggere

ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI

– Accademia insegnami ad indugiare, rivolgiti a me come ad un re. Accademia dalle sviste multiple, con un cieco come esempio, come i fiori del male. Accademia arte ed insegnamento, colori persi nella notte. Poi il respiro affannoso, il tacito assenso ad andar via, al rischiarar del cielo e poi un mutamento improvviso. Poi l’infanzia, un traghetto su e giù … Continua a leggere

Lentamente, immagina

a mezzanotte si rompe un cristallo, la luna s’incazza col sole, a mezzanotte una luce s’accende a mezzanotte s’affresca la mente.   – Lentamente, immagina non aver fretta, lentamente, immagina un sussulto, un fremito. Lentamente, immagina un gemito. Lentamente, volta la testa. Lentamente, apri gli occhi, non aver fretta. Lentamente, abbracciami di parole, lentamente, lasciale a scaldare sotto il sole. Lentamente, … Continua a leggere

Incomprensioni

. solleticato il riflesso nell’acqua, condivide parzialmente i suoi pensieri. Poi disse:”Ti amo”, e lo disse con le labbra talmente strette da farsi capire solo da colei che li suo amore lo avrebbe ricambiato capito tenuto stretto a se. Poi il non trovarci ci rende persi, il nulla si colora, e i colori li scegli te.-