L’immobilismo nel taschino

ormai ti considero una misteriosa routine, ormai sei ovunque, allora perchè non scrivere anche se non so chi sei.     L’IMMOBILISMO NEL TASCHINO   -Scardinai la certezza io ovviamente, io ovunque avvincente, ovunque, e po i te, non così tanto ovvio, ma poi te, così, d’improvviso, ed io ovviamente immobile, ed io sempre lì a rimettere i miei cardini; cercavo … Continua a leggere

Come il vento sulla schiena. ipotesi sulla perfezione

– scritta senza pensare a niente di preciso, ma precisando ciò l’immaginazione del poeta definisce la perfezione non cercatela, non esiste, afferratela se il cuore nega tale definizione, ma una mente sveglia conosce la verità e un sonno prolungato è lunico inganno indigesto che la può fregare. – e quando il vento accarezzando la schiena scoperta della donna dai fili … Continua a leggere